Ciclo

A Cura della Dott.ssa Biologa Nutrizionista Francesca Allieri

Tutti noi consideriamo il ciclo il periodo di mestruazione cioè quando si ha l’emorragia mestruale, durante questo periodo l’endometrio, che si era inspessito durante la fase follicolare, si sfalda. Intanto nelle ovaie nuovi follicoli iniziano a maturare e nuovi ovociti cominciano ad accrescersi, solo il follicolo dominante arriverà a completa maturazione.

Durante il periodo mestruale è possibile sentirsi stanche, soprattutto se la perdita ematica è consistente, si può avere mal di testa e gonfiore per le prostaglandine infiammatorie che vengono rilasciate e ci possono essere crampi per la contrazione della muscolatura uterina.

Cosa può essere utile mangiare durante questi giorni? Se il flusso è abbondante è consigliabile mangiare proteine dalla carne, pesce e uova accompagnate da verdure ricche di ferro come radicchio, spinaci, indivia e cicoria.

Per i dolori mestruali mettiamo il tavola alimenti ricchi di magnesio come fagiolini, banana, cioccolato fondente, zucchine e pinoli; anche il tono dell’umore ne gioverà

Evitiamo i cibi emmenagoghi che aumentano il flusso, come prezzemolo, fragole, barbabietola, melone, funghi, ananas o ricchi di vitamina K che fluidifica il sangue e aumenta il flusso come le verdure a foglia verde scuro o le verdure e la frutta ricche di vitamina C.

Il mestruo secondo la medicina cinese e secondo le fasi lunari coincide con il rinnovamento, coincide con un periodo di grande creatività femminile, sono giorni in cui la donna deve riconoscere e accettare i ritmi del proprio corpo e rallentare e riposarsi se il corpo lo richiede (soprattutto nei giorni precedenti il ciclo), periodo in cui bisogna prepararsi anche a lasciare andare le cose superflue.