La Tecnica del PROMPT

Il “PROMPT” (PROMPTS FOR RESTRUCTURING ORAL MUSCOLAR PHONETIC TARGETS) è un sistema tattile – cinestesico – propriocettivo specifico per il trattamento dei disordini motori dello speech.

Nello specifico, il logopedista fornisce agli organi articolatori del paziente (la mandibola, le labbra e la lingua) degli input tattili.

La loro somministrazione avviene sempre all'esterno del cavo orale ed ha lo scopo di guidare le traiettorie articolatorie, inibire i movimenti estranei, fornire informazioni sulla durata del movimento articolatorio per ogni singolo fonema e sulla transizione tra un fonema e quello successivo.

Il trattamento con il PROMPT ha l’obiettivo di sviluppare e usare il linguaggio orale nei contesti, nelle routines e nelle attività significative per il paziente. I movimenti articolatori corretti e quindi la produzione verbale, vengono ricercati sempre e solo nel contesto di attività comunicativo – linguistiche adatte al livello di sviluppo del bambino ed incorporate nel gioco e nelle routines del quotidiano.

(Trad. I. Podda)


Il trattamento PROMPT è effettuato esclusivamente da logopedisti che hanno effettuato il percorso di formazione previsto dal PROMPT INSTITUTE

www.promptinstitue.com

I logopedisti, alla conclusione di questa formazione, sono in grado di:

  • Descrivere la filosofia del PROMPT ed i suoi principi di applicazione
  • Applicare i diversi livelli di PROMPT in maniera appropriata a seconda del caso
  • Analizzare i sottosistemi motori dello speech utilizzando la System Analysis Observation e la Motor Speech Hierarchy
  • Progettare attività interattive per la terapia che mettono in atto quanto descritto in precedenza