TAPING KINESIOLOGICO

Che cos'è il Taping Kinesiologico

Il Taping Elastico è un metodo di autoguarigione sviluppato nel 1973 dal Dottor Kenzo Kase, riuscì a mettere a punto un’innovativa metodologia di trattamento per la cura dei traumi non invasiva e non farmacologica, basata sui principi della kinesiologia.

Oggi molto utilizzato nella medicina sportiva e non solo, infatti, rappresentano una vera e propria rivoluzione in campo medico e sportivo.

Metodo di autoguarigione usato da fisioterapisti, osteopati, e preparatori sportivi.

Come funziona

Il termine Taping deriva dall’inglese Tape, cioè benda, e si ispira all’utilizzo che il massaggiatore fa di due tipologie di bende:

  • Bende non elastiche adesive, che hanno l’obiettivo di limitare la mobilità della parte del corpo interessata;
  • Bende elastiche adesive, che permettono l’espansione del muscolo.

L'utilizzo del Taping Kinesiologico al posto di ingessature o tutori permette di limitare semplicemente i movimenti evitando così l’ipertrofia muscolare.

Tipologie

  • DRENANTE, è in grado di favorire il drenaggio dei liquidi accumulati in un’area del corpo determinata;
  • DECOMPRESSIVO, agendo sia a livello cutaneo che sottocutaneo, aumenta l'elasticità della cute, ripristinando in tal modo la normale estensione del muscolo;
  • STABILIZZANTE O COMPRESSIVO, riduce l’eventuale presenza di uno stimolo di accorciamento sia a livello cutaneo che sottocutaneo: in questo caso il tape consente di stabilizzare la muscolatura;
  • CORREZIONI POSTURALI, è in grado di attutire i problemi legati alla cattiva postura, favorendo al contempo la trazione della muscolatura per la rieducazione posturale di tutti i muscoli che rivestono la zona della schiena e della cervicale.

Benefici

  • ridurre contratture neuromuscolari
  • stimolare le naturali capacità di guarigione
  • trattare traumi muscolari, articolari ed osteoarticolari
  • migliorare le prestazioni degli sportivi
  • metodo riabilitativo dopo infortuni, tendiniti, (ginocchio,piede, caviglia, spalla,)
  • posture scorrette che portano cervicalgia, lombalgia, cifosi

In particolare il Taping viene applicato in caso di:

  • Distorsione
  • Strappi muscolari
  • Lussazioni
  • Tendiniti
  • Lesioni muscolari
  • Lesioni articolari
  • Epicondilite

Controindicazioni

Come tutti i trattamenti finalizzati ad intervenire sul corpo per garantire benefici, anche il Taping presenta alcune precauzioni.

In particolare se ne sconsiglia l’uso in caso di:

  • ferite aperte, eczemi, infezioni di vario genere;
  • allergie alla colla del cerotto, anche ipotizzate;
  • capillari fragili, vene varicose, trombosi acuta, flebite;
  • patologie vascolari.